Depilatio manifesta

Caro Lamacchia, ho appena fatto la mia prima prova costume e mi è venuto un dubbio atroce: l’estate prossima mi toccherà ancora depilarmi?
Grazie. (Davide, 22)

Caro Davide, ho riassunto la tua un-po’-più-lunga mail al succo essenziale della sola domanda, che è (credo) di interesse generale.
Mi dici che sei fidanzato da quattro anni, che quella di tre anni è stata l’ultima estate felice con la tua peluria, che due anni fa la tua fidanzata ti ha voluto completamente glabro, che l’estate scorsa poi ti è sembrato che lei avesse più pelo di te, visto che se li era fatto crescere sotto le ascelle e in altri posti (dove – dichiarava lei – “La moda non solo lo tollera ma, anzi, lo richiede!”), che per compensazione ti ha chiesto che ti facessi crescere la barba da patriarca ortodosso, per l’invidia felice delle sue amiche blogger che ne hanno parlato (“Troppo glam“) per una settimana intera.

L'anno scorso ha cominciato Roxie Hunt, questa parrucchiera di Seattle per protesta. L'hanno seguita subito (per pigrizia) Madonna, Drew Barrimore, Katie Perry, Lady Gaga, Beyoncé...
Ha cominciato Roxie Hunt, questa parrucchiera di Seattle, per protesta. L’hanno seguita subito, per pigrizia, Madonna e Drew Barrimore,  Katy Perry per ricordarsi dell’infanzia, Beyoncé per dimenticanza e Lady Gaga che già ce li aveva ma non alzava le braccia apposta.

E mentre lei credeva pretestuosamente di esibirti come un (cane) figo ultra-chic, la percezione di te stesso in spiaggia non era molto dissimile da quella rognosa del Tom Hanks di Cast away, con lo strano, contrastante effetto dato da un resto del corpo, dal collo in giù, fino alle caviglie, passando per “la natura”, completamente liscio e morbido. Ma era il 2000, e Chuck Noland parlava a un pallone di cuoio, noi invece siamo immersi nella società e con questa ci ritroviamo a fare i conti.

Come mi vedo io - Come mi vedono le sue amiche
Come mi vedo io – Come mi vedono le sue amiche

Allora, caro il mio Davide. Non entrerò nel merito del rapporto con la tua ragazza: potrei dirti che dovresti provare a dirle che non è bello imporre (usa il termine “suggerire“, perché mi pare lei sia il tipo da cogliere certe sfumature e fartela pagare cara per sempre) il look da portare, perché ognuno deve sentirsi bene nel proprio stile eccetera eccetera, potresti provare a ricordarle che l’uomo è bestia e il pelo è natura, come i capelli, le cellule della pelle, le unghie, che il pelo ha/aveva funzione diverse, come il proteggere dal freddo o amplificare odori ispidi e ultravioletti che favoriscono/vano il richiamo sessuale (punta molto su questa cosa, se ci tieni: per il freddo ti dirà di metterti un maglione), ma NON LO DIRÒ e siccome tra un po’ le passerà, come ogni altro capriccio (ricordi il cane da borsetta? Le extension di cavallino? Le bacche di goji? La dieta Dukan?) io ti direi di tenere duro e, intanto che capisci qual è il trend nella sua testa, proviamo a improvvisare una soluzione.

Non sottovalutare certi super-poteri che la natura ti ha concesso
Non sottovalutare certi super-poteri che la natura ti ha concesso

Come avrà lei stessa capito, le mode vanno e vengono. Al proposito direi di evitare disboscamenti di tipo laser, power burst, raggi fotonici e altre diavolerie moderne, che distruggono ogni minimo pelo per sempre, nemmeno fosse qualche malattia o qualche parassita mortale. Nemmeno la scabbia si combatte con il laser. Nemmeno quelli del mercato libero che vengono a casa il sabato mattina. Pensa alla cattiveria: questi affari prosciugano il pelo, lo disidratano, disintegrano ogni pigmento melaninico definitivamente. “Dite addio al salmastro nella vostra casa!”, dite addio al vostro pelo PER SEMPRE.

Il tuo nuovo rasoio. Da oggi disponibile anche con maglio perforante e raggi gamma. Chiedilo al tuo centro estetico!
Il tuo nuovo rasoio. Da oggi disponibile anche con maglio perforante e raggi gamma. Richiedilo nel tuo centro estetico!

Mi dici di aver provato la ceretta. La ceretta per un uomo, specie le prime volte, è quanto di più simile a certe esperienze pre-morte. Evitare. Se non sei già un veterano della materia (rude come certi veterani del Vietnam): evitare. Fa male TROPPO, e tu sei un uomo maschio e quindi non resisterai. Poi ti verranno mille bollicine rosse orribili che erano meglio i peli. Ti direi, se proprio devi, di usare il rasoio in fase “tattica”, alla bisogna. È uno strumento che conosci bene e riserva poche sorprese. E potrai sopportare fino alla prossima moda, che non potrà MAI essere più spelata di così.

Franchino è stato un punto di riferimento per tutti gli irriducibili sostenitori del fascino selvatico della peluria.
Franchino è stato un punto di riferimento per tutti gli irriducibili sostenitori del fascino selvatico della peluria.

Ora vado che ho promesso di esserci a una presentazione di cosmetici a casa di una mia amica: serviva una cavia. Tu cerca di resistere e piano piano far capire che esisti pure tu con i tuoi gusti (non condivisibili, certo, ma legittimi).
P.s.: ti ha già fatto mettere i calzini uno di un colore diverso dall’altro? Ti ha fatto già comprare i pantaloni coi risvoltini? Un abbraccio fotonico, a presto.

 

Michele Lamacchia

Instagram: @leparolecreanomondi

Facebook: Michele Lamacchia ; Le parole creano mondi

mail to: leparolecreanomondi@gmail.com

 

2 pensieri su “Depilatio manifesta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...